3D Printed Bar

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog

ExDesigner Project Bar

Quando si legge “Barcellona” si pensa immediatamente a creatività e voglia di fare. Polo culturale a livello mondiale, è divenuta sempre più punto di riferimento per l’arte e il design internazionali. La città è una vera e propria fucina di idee i cui ingranaggi sono alimentati dalle centinaia di menti creative che la popolano. Tra queste vi è quella di Martì Guixé, importante designer spagnolo e padre del food design.

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog


Nel novembre 2015, Guixè ha ideato e aperto l’Ex designer project barconcependolo come un laboratorio dove studiare le future evoluzioni della tecnologia applicata alle stampanti 3D e i suoi effetti sulla nostra società. L’arredamento del bar è e sarà interamente stampato in 3D: il bancone, gli sgabelli, i bicchieri e gli strumenti da cucina.

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog


Il progetto

Il primo componente è stato stampato il 5 novembre 2015 e quotidianamente vengono prodotte nuove componenti dell’arredamento, seguendo il progetto di Guixé, rappresentato in un quadro appeso all’interno del locale. Il progetto è in continua trasformazione e la sua data di completa realizzazione è ancora incerta: ciò che è certo invece è che una volta completata la realizzazione degli arredi, le macchine 3d verranno impiegate per sperimentare la stampa del cibo che verrà servito all’interno del locale.

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog


L’idea alla base di questo bar è che sono sufficienti un designer, un computer e tre modelli base di stampante 3D, regolate dal più semplice programma di comando, per creare dal nulla una nuova realtà.

Tutti i pezzi dell’arredamento sono stampati con il PLA, un filamento di plastica grigia ricavata dall’amido di mais il cui utilizzo è molto diffuso per stampare in 3D, mentre per bicchieri e utensili da cucina è stata usata l’ABS, una plastica bianca certificata per uso gastronomico (oltre ad essere usata anche per i mattoncini Lego). L’uso di solo due colori e l’ambiente spoglio creano un’atmosfera decisamente industrial e originale, in linea con le idee che stanno alla base del bar.

exDesignerProjectBar©CMYKdesignblog


Occasionalmente vengono organizzati concerti, eventi e laboratori sulle stampanti 3D di cui si può essere informati tramite la loro newsletter o seguendo la loro pagina facebook. Ad oggi è ancora mezzo vuoto, ma l’Ex Designer trabocca di energia e di idee, lasciandoci una grande curiosità di vedere come si evolverà nei prossimi anni!

Credits: guixe, nuok

Related posts