Robot e artigianato : nuovi strumenti per il design

Sculture informali_CMYKdesignblog_04

Nuovi strumenti di progettazione.

La tecnologia sta trasformando il mondo e l’età industriale è giunta alla fine. Ormai rifiutiamo sempre di più la produzione di massa e vogliamo reinterpretare la robotica in modo più umano e sensibile. Un nuovo accesso alla tecnologia sta cambiando l’approccio dei progettisti sul progetto, nuove possibilità stanno aumentando: i robot sono destinati ad essere i nostri nuovi strumenti creativi.

Sculture informali_CMYKdesignblog_01


L’operazione utile a ripensare al ruolo della macchina nel processo produttivo-creativo è duplice:

Ricollocazione: la macchina industriale abbandona la serialità della fabbrica e si converte in un prolungamento spontaneo del gesto umano, necessario e dettato dall’evoluzione della tecnica.

Comprensione dell’anatomia, della natura e del linguaggio della macchina, una reinterpretazione non convenzionale, irregolare.

Sculture informali_CMYKdesignblog_02


Su questa riflessione robo-antropologica si fonda Caracol Studio :un laboratorio sperimentale di Design che investiga le possibilità determinate dalle nuove tecnologie di fabbricazione digitale.

Noi di CMYK li abbiamo incontrati durante la Design Week nell’Isola Design District. Qui hanno presentato la loro installazione ” Sculture informali”.

 Sculture informali_CMYKdesignblog_03


Sculture Informali

Le sculture informali sono oggetti indefinibili, eloquenti ed in attesa. Sono sequenze di codice e regole matematiche perfette fratturate dall’ imprevedibilità dell’intervento randomico. Sono fatte di argilla: materia antica, materia viva, materia dell’uomo e come l’uomo sensibile all’acqua, all’aria e alla gravità. Vanno toccate, percepite, utilizzate, consumate.

Sculture informali_CMYKdesignblog_07


L’obiettivo dell’installazione consiste nel mostrare i retroscena della creazione di un artefatto con un braccio robotico a 6 assi. Dall’impasto di argilla fatto a mano si passa per l’installazione del dispositivo di estrusione sul supporto robotico e alla creazione fisica del modello elaborato digitalmente. L’intento è di creare una scenografia viva che racconta questo nuovo processo di fabbricazione 4.0, esaltandone  sia le componenti artigianali che quelle tecnologiche. I prodotti realizzati dal robot saranno successivamente messi a disposizione di una selezione di artisti che li elaboreranno in diretta all’interno dell’installazione.

Sculture informali_CMYKdesignblog_06


Si creano così opere uniche nel loro genere mettendo in correlazione due modus operandi apparentemente agli antipodi ma capaci di oltrepassare il limite fra arte e designL’utilizzo poco canonico di sofisticati supporti tecnologici esplicita una relazione tra uomo e macchina estremamente peculiare ed artigianale. L’ alternanza digitale-analogico, trasporta lo spettatore in un percorso narrativo che svela l’aspetto più umano ed affascinante della fabbricazione digitale. Un percorso che comincia con l’uomo, passa per la macchina e si conclude nelle mani dell’artista.

Guarda il video completo di presentazione QUI!

Sculture informali_CMYKdesignblog_05


 

CreditsCaracol

Related posts