Souto de Moura vince il Piranesi Prix de Rome 2017.

eduardo-souto-de-moura

Il prestigioso riconoscimento all’alta formazione classica in architettura.

Il Piranesi Prix de Rome è un concorso annuale di architettura per l’archeologia aperto alle Università e al professionismo illuminato. Come indicato nel comunicato stampa dell’Accademia Adrianea “Il Comitato Scientifico del Piranesi Prix de Rome, in collaborazione con L’Ordine degli Architetti Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori di Roma e provincia e con il Polo Territoriale di Mantova del Politecnico di Milano hanno indicato Eduardo Souto de Moura per l’assegnazione del Piranesi Prix de Rome alla Carriera.”

Il Premio Piranesi si declina in due concorsi che si sviluppano parallelamente: il Premio Universitario istituito nel 2003, e il Premio Professionisti istituito nel 2010.
Quest ultimo è noto anche come Call Internazionale per Architetture Costruite. Gli illuminati presentano i loro progetti realizzati in siti archeologici di fronte al pubblico degli studenti partecipanti al Premio Universitario.

Souto de Moura e la sua architettura

L’architetto portoghese Eduardo Souto de Moura, ha prodotto una serie di opere capaci di mostrare i caratteri della contemporaneità, conservando le tecniche e la tradizione architettonica.
E’ stato capace di legare il linguaggio dell’architettura moderno ai territori in cui operava, sempre sensibile al contesto e ai vari ambiti ricchi di condizioni e caratteri propri.

Souto de Moura è di sicuro un architetto che si lascia affascinare dalla bellezza e dall’autenticità dei materiali. Giochi tra pieno e vuoto (o tra luce e ombra) rendono chiare le geometrie, la giustapposizione di elementi e concetti, la definizione di spazi coerenti con la storia, ma moderni nella concezione, sono la forza della sua architettura.

Quello che contraddistingue le sue opere è la piena intelligenza e serietà. “Il suo lavoro richiede un incontro duraturo, non una rapida occhiata. I suoi edifici hanno una capacità unica di trasmettere caratteristiche apparentemente contrastanti: potenza, modestia, spavalderia e finezza, autorevolezza pubblica e senso di intimità.”

Tra gli altri premi di Souto de Moura citiamo: il Pritzker Prize, l’International Prize for Stone in Architecture a Verona, il Primo Premio nella Biennale Ibero Americana , il Premio Pessoa, la Medaglia d’Oro Heinrich-Tessenow.

Inoltre l’architetto Souto de Moura è stato nominato membro dell’American Academy of Arts & Sciences, insignito del grado di Grand’Ufficiale dell’Ordem Militar de Sant’Iago da Espada di Oporto, nominato Socio Onorario del Royal Architecture Institute del Canada, Socio Onorario dell’Ordine degli Architetti del Portogallo e Membro dell’Academy of Arts di Berlino per la Sezione Architettura.

Di seguito parte delle sue opere.

Credits: divisare, domusweb, premiopiranesi

souto de moura ©CMYKdesignblog
Paula Rêgo MuseumCascais – Portugal
Photo by Luis Ferreira Alves, Fernando Guerra / FG+SG

 

souto de moura ©CMYKdesignblog
Bernardas Convent
Tavira – Portugal
Photo by Luis Ferreira Alves

 

souto de moura ©CMYKdesignblog
Miguel Torga Space
Sabrosa – Portugal
Photo by João Morgado

 

souto de moura ©CMYKdesignblog
Casa do Cinema
Porto – Portugal
Photo by Luis Ferreira Alves

Related posts

Leave a Comment